SIAMO FINITI IN OSPEDALE A VEDERE THE OTHERS

the-others-2016-talentieventi

The Others è la manifestazione curatoriale d’avanguardia nella settimana delle arti contemporanee di Torino.
Si distingue per la valorizzazione di progetti di ricerca e di innovazione e per la scelta di location espositive non convenzionali che offrono un contesto sempre stimolante e affascinante. Quest’anno The Others si svolge all’interno dell’ospedale Maria Adelaide in Luogo Dora Firenze che è stato chiuso lo scorso anno. Vi consigliamo di non lasciarvi scappare la visita. 30 stanze che ospitano 30 gallerie.
Queste le 5 stanze che ci hanno colpito e vi consigliamo di visitare assolutamente:

Stanza 5 e 5 bis:
Galleria: Paola Sosio Contemporary, Milano.
Artista: Luca Gilli, fotografo.

L’artista scatta le sue foto nei cantieri edili che sono per lui metafora della vita quotidiana molto caotica e frenetica e ne tira fuori delle immagini di silezio e di vuoto.
Lasciamo a voi lo spazio per sperimentare le vostre sensazioni di fronte a questi scatti di luce. A noi è piaciuto perchè le immagini del fotografo si rifanno ad un’estetica poetica, mostrando uno spazio e un tempo congelati in un’atmosfera sospesa che fa respirare l’anima.
Nella stanza 5 bis, proprio di fronte alla 5, l’installazione Site Specific ‘L’attesa’. Qui l’artista vuole rappresentare lo stato sospeso in cui l’uomo è distratto dal vivere appieno il tempo presente.

Stanza 6
Galleria: Nuova Galleria Morone, Milano
Artista: Silvia Celeste Calcagno

Presente a The Others con 4 sue opere. ‘Stare’ è un’opera che definiremmo ipnotizzante. La raffigurazione di due sedute dentistiche dove l’intervento del dentista sulla bocca dell’artista è ritratto dal vivo senza veli, nella più totale realtà tra saliva, ferri e apparecchi ortodontici.
‘Ring Around the Rosie’ è un’altra delle opere esposte che rappresenta la difficoltà dell’artista di traslocare da una casa che non riesce a lasciare e ha la sensazione di girare in tondo come una trottola.
Infine, ‘je t’aime’ una serie di nudi dove l’artista si immortala nel momento del risveglio, fissa un momento, una dichiarazione d’amore a se stessa nell’ intermittente rapporto con il proprio corpo. Il metodo di stampa su ceramica, il fireprinting, è un brevetto dell’artista stessa.
Ci è piaciuto per la ricerca dell’artista sui materiali e le tecniche di stampa poco comuni. La presenza dell’artista, costante protagonista dei suoi lavori, trascinano l’osservatore nel suo racconto autobiografico e allo stesso tempo stimolano i ricordi soggettivi.

Stanza 12
Galleria: Riccardo Costantini Gallery, Torino
Artista: Gigi Piana, fotografo con Nicole Yvhonne Lacroix, fotografa

On-lin_v_e èuna serie di lavori di Piana ispirati ad una relazione nata sul web. Le sue fotografie sono stampate su acetato, tagliate e intrecciate nuovamente tra immagini, parole e pizzi.
Ci è piaciuto per l’intensità con cui mette in scena uno dei temi attualissimi sulle relazioni uomo donna che partendo dal virtuale hanno una ricaduta sulla vita quotidiana in modo anche molto marcato.

Stanza 13
Polisonum, Roma

Polisonum è un progetto di ricerca sonora sui luoghi che vuole mettere in relazione gli elementi che attraversano lo spazio urbano per comporre nuovi spazi sonori. Come lo fa? Tracciando la mappatura acustica di una piazza, una strada o un condominio. Ognuno può giocare con l’installazione, suonare letteramente il paesaggio per creare una personalissima composizione sonora frutto della composizione dei suoni che caratterizzano un particolare contesto urbano.
Ci è piaciuto perchè il progetto vive grazie all’interazione che viene in messa in atto da chi gioca con l’installazione. E’interessante sentire singolamente suoni dello spazio urbano che percepiamo quotidianamente mescolati in un’unica sinfonia.

Stanza 21
Galleria: Martina’s Gallery, Seregno (MI).
Artisti: Dain e Patrizia Novello

Consigliamo di visitare questa stanza e farvi raccontare dai galleristi appassionati dei loro artisti.
Dain è un artista newyorkese che mescola foto di bellissime modelle di cui cattura sguardi, le immortala vestite da uomo e mescola elementi di street art a colori fluo.
Patrizia Novello è un’artista di ricerca. Ci ha colpito molto la sua serie di dipinti legati alle fasi di sviluppo del baco da seta.
Proprio in questi giorni la galleria ha lanciato la call rivolta ad artisti per il progetto di art residency NOA NOA in collaborazione con SkyArte.
Ci è piaciuto perchè gli artisti selezionati dalla galleria ci hanno colpito per eterogenetià e freschezza creativa.


The Others
http://www.theothersfair.com/
theothers@theothersfair.com
+39 011 850 660

Orari di apertura
3 Novembre | ore 21.00 – 1.00 | Opening party
4 – 5 Novembre | ore 17.00 – 1.00 | The Others show
6 Novembre | ore 11.00 – 20.00 | The Others show

Ingresso
Biglietto Intero 7,00 euro
Biglietto Ridotto per convezioni 5,00 euro:
Universitari (Università di Torino, Politecnico di Torino, IAAD, IED) – CAMPO-Corso per curatori – Tessera TorinoContemporary – Città della Salute e della Scienza di Torino